Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

J.A.R.V.I.S.

Bucharest-2022

J.A.R.V.I.S. (Just A Rather Very Intelligent System) è un’intelligenza artificiale creata da Tony Stark, Iron Man, super eroe delle grande narrazione della Marvel. Jarvis si innamora di Pepper, altra super eroe, impazzisce e viene distrutto dalla stessa amata.
Jarvis è anche il nome del prossimo curatore della Biennale d’arte di Bucarest. L’incarico gli è stato assegnato dal comitato esecutivo della Biennale, all’unanimità. Non ha un cognome perchè come Jarvis della Marvel è un algoritmo. Il suo compito nei prossimi due anni sarà quello di ricercare su libri, siti, università e mostre una grande quantità di dati e selezionare gli artisti che parteciperanno alla biennale dal maggio a giugno del 2022. Il tema della mostra sarà “Farewell to research”, addio alla ricerca e proverà a mettere in discussione la ricerca accademica imperante di questi ultimi decenni. Dopo gli algoritmi che occupano e decidono nei consigli di amministrazione dei grandi fondi di investimento farmaceutico ora proviamo a occuparli anche di arte. E il tema, quello dell’addio alla ricerca, sembra un addio anche ai ricercatori, sostituiti anche loro da queste scatole magiche piene di dati e di codice binario. Scatole magiche ma soprattutto nere perchè non ne conosciamo il contenuto, sicuramente non neutro, sviluppato da uomini, che ancora sbagliano. E gli algoritmi?